Al momento stai visualizzando Posso imparare a suonare il pianoforte da adulto? [parte 4]

Posso imparare a suonare il pianoforte da adulto? [parte 4]

Ecco il quarto articolo dedicato ai fattori indispensabili da tenere in considerazione per imparare a studiare il pianoforte e per proseguire nello studio.

Nell’articolo scorso abbiamo visto quanto sia importante la motivazione, la leva che ti fa muovere quando o sei troppo pigro o troppo stanco per metterti a studiare anche solo dieci minuti. Ritengo che la motivazione sia uno degli elementi fondamentali che non ti deve abbandonare mai.

Oggi parliamo dell’elemento subito successivo alla motivazione, L’iniziativa.

Che cos’è l’iniziativa e che cosa significa averne? Innanzi tutto te ne riporto qui la definizione come scritta nel dizionario italiano :

  • Il fatto di dar principio a qualcosa passando dall’ideazione all’attuazione: prendere l’iniziativa di qualcosa; di sua iniziativa ‖ conservare, mantenere l’iniziativa, imporre costantemente la propria strategia all’avversario, costringendolo alla difensiva ‖ Economia, iniziativa privata, libera iniziativa, attività economica attuata da privati
  • Dinamismo, intraprendenza: mancare d’iniziativa ‖ spirito d’iniziativa, innata capacità operativa
  • Estensione, Opera, impresa, attività pensate e avviate: iniziativa culturale, politica, sociale ‖ essere pieno d’iniziative, avere molte attività in via di sviluppo a cui badare

Avere iniziativa significa mettere in pratica ciò che si sa fare. Ho letto moltissimi libri che sottolineano questo aspetto importantissimo, senza il quale non è possibile raggiungere risultati.

Facciamo un esempio pratico. Ti metti a tavolino e pianifichi il tuo metodo di studiotermini di completare il progetto e sei soddisfatto perchè dedicare un pò di tempo a pianificare un obiettivo è un impegno a cui hai tenuto fede.

Quando hai finito non devi lasciare il foglio nel cassetto, ma mettere in pratica quello che hai scritto! Altrimenti risulta tutto tempo perso.

Immaginiamo che tu abbia pianificato il tempo e modo di studiare il pianoforte per la settimana che verrà partendo per esempio dal lunedi che viene. Intanto hai già fatto una gran passo avanti perchè non è da tutti credimi.

Arriva il lunedi e tra tutti gli impegni che hai ricordi anche che avevi pianificato quei dieci minuti per studiare il pianoforte. Ora puoi decidere se lasciarti andare alla stanchezza o se sforzarti e fare quei dieci minuti. Se li fai vuol dire che sei passato all’azione e hai avuto iniziativa, se non li fai sai che non progredisci nel tuo studio.

Ci possono essere mille motivi per cui una persona non possa studiare intendiamoci, ci mancherebbe, però è questo che fa la differenza, il mettere in pratica.

Punto tantissimo sui fattori della motivazione e dell’iniziativa perchè li ritengo indispensabili per il percorso di studi e per il raggiungimento di qualsiasi obiettivo nella vita!

Un mio alunno, Alberto, un giorno mi ha scritto una mail che diceva : “Cristina hai proprio ragione, se non studio un pò tutti i giorni è come se non studiassi “.

L’esperienza, anche personale, mi insegna che se non ci si dedica al pianoforte un pò tutti i giorni diventa poi difficile trovare una continuità soprattutto se non si studia per parecchi giorni.

Per il diploma studiavo sei-sette ore tutti i giorni perchè sapevo che bastava saltarne tre per perdere un pò di scioltezza.

Nel prossimo articolo ti parlerò dell’ultimo fattore che ritengo importante quando si vuole iniziare a studiare pianoforte : trovare un buon insegnante.

Mi piacerebbe avere una tua opinione riguardo a questo argomento che mi sta particolarmente a cuore. Scrivi come la pensi commentando l’articolo.

A presto

Cristina