Benvenuto in questo articolo dedicato a nel quale ti parlerò di come capire quando è il momento più adatto per unire le mani per studiare un brano musicale e andare avanti bene nelle tue lezioni piano.

In questo articolo ti ho spiegato come studiare a mani separate, ora cerchiamo di capire quando si può passare alla fase successiva cioè quando si è pronti per unire le due mani.

I passi da seguire per unire le due mani

Prendiamo in considerazione il brano “Per Elisa” di L.V.Beethoven. Ammettiamo che tu stia studiando la mano destra di questo brano, per la verità non semplice, ma fattibile. Vediamo i passi da seguire per imparare bene la melodia di due battute:

  1. Impara le note bene, prima leggendole poi a memoria
  2. Solfeggiale e impara bene la durata delle note (compresi i punti di valore) e le pause
  3. Accertati solfeggiando che in effetti i valori corrispondano ai movimenti della mano (cosa importantissimi per acquisire il ritmo giusto)
  4. Abbi consapevolezza che il punto di valore aumenta la nota di metà del suo valore
  5. Accertati di avere un buon suono, dolce e non pesante
  6. Passa alla fase pratica e studia le legature
  7. Metti insieme ritmo (durata delle note) e legature
  8. Esercitati bene sul legato
  9. Passa allo staccato
  10. Ricordati di non tenere premuta la nota di più del suo valore reale

Ti sembreranno tante cose e in effetti lo sono ma tu sai che la tecnica è l’argomento più impegnativo che si affronta durante le lezioni piano e che richiede massima concentrazione e studio.  Puoi anche decidere di studiare in un altro modo, ma in quel caso non maturerai la tecnica e la musicalità in modo contemporaneo.

Quando avrai applicato queste fasi tutte contemporaneamente e con una certa fluidità (non essere troppo esigente con te stesso, devi darti un pò di tempo) puoi dare per certo che sai la mano destra., almeno che è imbastita in modo corretto e soddisfacente per te.

Ora puoi passare alla mano sinistra e applicare tutte le fasi scritte per la mano destra. Nel momento in cui ti senti veramente pronto puoi unire le due mani.

Permettimi di darti un consiglio: quando unisci le due mani non studiare nota per nota ma segui le legature e studia frase per frase (poi ti spiegherò in dettaglio che cosa sono le legature e come si leggono sulla partitura). Una legatura può anche durare 2 o 3 battute.

Inoltre quando leggi la partitura studiata, non fermarti alla lettura della singola battuta ma dai un occhio anche a quella successiva. Questo è un segreto dei grandi pianisti!

Ricorda che questo blog è nato per coloro che veramente amano questo strumento, la musica e desiderano conoscere tutti i segreti del modo di suonare questo fantastico strumento musicale.

Commenta l’articolo se ti fa piacere.

Cristina

corsi disponibili:

Corso Base: vai alla descrizione

corso Avanzato: vai alla descrizione

Tags: , ,

Related Article

4 Comments

frammentidiimmenso 3 Luglio 2011 at 14:07

non capisco tutto ma mi adeguo e proseguo…

alessandra 3 Luglio 2011 at 14:07

non riesco a cogliere tutti i passaggi , ma spero più avanti di comprenderli.

Cristina 3 Luglio 2011 at 15:00

Ciao Frammentidiimmenso, ciao Alessandra, grazie per aver commentato l’articolo.
In effetti non è un argomento semplice da spiegare a parole, diciamo che cerco di renderlo il più semplice e comprensibile possibile. Appena sono disponibili i video gratuiti vedrete che sarà tutto più semplice e chiaro perchè è messo in pratica sulla tastiera 🙂
Continuate a commentare il blog mi raccomando!
Un abbraccio
Cristina

Lorenzo 22 Luglio 2011 at 13:49

Ciao Cristina io studio il piano da 10 giorni conosco tutta la chiave di violino e un po di basso suono qualche piccola melodia ma solo con una mano, non riesco a controllarli tuti 2 sia destra che sinistra dove sbaglio, grazie se vorrai rispondermi

Comments are closed.

MI PRESENTO

ISCRIVITI AL GRUPPO UFFICIALE

ISCRIVITI AL MIO CANALE

CONTATTAMI

info@corsidipianoforte.com

Privacy Policy

Privacy Policy

Cookie Policy

Cookie Policy