Archivio tag: accordi per pianoforte

Corso pianoforte: le triadi e i rivolti [PARTE 3]

Ciao e benvenuto in questa terza parte di corso pianoforte dedicata agli accordi per pianoforte.

Gli argomenti che tratterò in questo articolo sono le triadi e i rivolti, che valgono per tutte le tonalità e per ogni corso pianoforte.

Clicca qui se desideri imparare a suonare con un corso pianoforte gratuito!

L’ argomento di questo articolo dedicato a corso pianoforte coinvolge anche altre due importantissime componenti che sono gli intervalli e le scale, degli intervalli ho parlato in questo articolo, delle scale parlerò molto presto in più articoli dedicati a corso pianoforte. Ora vediamo nel dettaglio che cos’è un accordo riferito a corso pianoforte.

Corso pianoforte: che cos’è l’accordo

L’accordo per pianoforte in un corso pianoforte è un insieme di più note suonate contemporaneamente. La triade è un accordo formato da tre suoni posti ad un intervallo di terza, guarda l’immagine:

corso pianoforte

come puoi vedere le note sono ad una distanza di terza, quindi la triade è formata da due intervalli di terza : do-mi e mi-sol e questo è l’accordo di do maggiore. Questo vale per ogni corso pianoforte.

Ti faccio anche notare che tra la prima nota (do) e l’ultima (sol) passa un intervallo di quinta, infatti se consideriamo sia il do che il sol e se contiamo le note con le dita, vediamo che ce ne sono cinque.

In particolare, questa quinta si chiama quinta giusta, che non ti spiegherò ora, perchè richiederebbe un articolo a parte che sicuramente farò.

Quindi il consiglio che ti do è quello di imparare a memoria gli intervalli che formano le varie triadi, nel caso volessi imparare le varie triadi.

Corso pianoforte: classificazione delle triadi

  • triadi maggiori, formate da un intervallo di terza maggiore e uno di quinta giusta
  • triadi minori, formate da un intervallo di terza minore e uno di quinta giusta
  • triadi eccedenti, formate da un intervallo di terza maggiore e uno di quinta eccedente
  • triadi diminuite, formate da un intervallo di terza minore e uno di quinta diminuita

Nellimmagine che ti mostrerò qui sotto, dedicata a questo articolo di corso pianoforte, sono rappresentate le triadi fondamentali di do, che sono quattro come per tutte le altre tonalità, in questa sequenza:

triade maggiore, triade minore, triade eccedente, triade diminuita:

corso pianoforteI rivolti sono un modo per suonare lo stesso accordo con le note in diversa posizione.

Per semplificarti il concetto di questa parte dedicata a corso pianoforte ho creato questa immagine in cui ho scritto l’accordo di do maggiore nello stato fondamentale (di origine) con i suoi rivolti che sono due:

corso pianoforte

come puoi vedere la prima triade, che corrisponde all’accordo di do maggiore, è formata dalle note do-mi-sol, la seconda triade dalle note mi-sol-do e la terza triade sol-do-mi.

Quindi le note seno sempre le stesse ma posizionate in modo differente, questi si chiamano rivolti e si suonano come si leggono sul pentagramma. Ricorda tutte queste informazioni per avere maggiore soddisfazione nel tuo corso pianoforte!

Se vuoi imparare a suonare il pianoforte con il mio corso pianoforte gratuito clicca qui!

Ti invito a commentare questo articolo se ti è piaciuto!

A presto con il prossimo articolo.

Cristina – corso pianoforte, corso di pianoforte, imparare a suonare il pianoforte, lezioni di pianoforte -

PS.   Visita il mio nuovo blog sul pianoforte!

******************************
CORSI MULTIMEDIALI DISPONIBILI
******************************

CORSO BASE

http://www.corsidipianoforte.com/suonaprimamelodia/

CORSO AVANZATO
http://www.corsidipianoforte.com/suonamelodiepopolari/

PIANOEXPERIENCE
www.pianoexperience.net

Lezioni pianoforte: gli accordi maggiori sui tasti bianchi [PARTE 1]

lezioni pianoforteOggi voglio presentarti la prima parte di una serie di tre articoli dedicati a lezioni pianoforte in cui ti parlerò degli accordi per pianoforte maggiori e minori che iniziano sui tasti bianchi, visti direttamente sulla tastiera.

Avendo già scritto molto su questo argomento dedicato a lezioni pianoforte ho pensato utile per te farti degli esempi pratici per capire come sono posizionati gli accordi direttamente sul pianoforte.

Lezioni pianoforte gratuite per imparare a suonare la tua prima melodia. Clicca qui!

In questo specifico articolo voglio mostrarti gi accordi maggiori sui tasti bianchi, nel prossimo dedicato a lezioni pianoforte ti farò vedere gli accordi minori sempre sui tasti bianchi.

Alla fine dell’articolo ho voluto inserire un grosso regalo per te, un prontuario di accordi per pianoforte e chitarra. Questo prontuario inizia con gli accordi per chitarra e prosegue con quelli per pianoforte. Questo è un valore aggiunto per le tue lezioni pianoforte :)

Come puoi notare ho messo dei segnalini sui tasti della tastiera per farti capire quali sono le note che compongono i vari accordi di lezioni pianoforte.

Lezioni pianoforte: l’ordine degli accordi:

  1. do maggiore : do-mi-sol
  2. re maggiore : re-fa diesis-la
  3. mi maggiore: mi-sol diesis-si
  4. fa maggiore : fa-la-do
  5. sol maggiore : sol-si-re
  6. la maggiore: la-do diesis-mi
  7. si maggiore : si-re diesis-fa diesis
  8. sol settima di dominante : sol-si-re-fa

Ed ecco nelle immagini  ora gli stessi accordi posizionati sulla tastiera:

Non perderti il prossimo articolo in cui ti farò vedere direttamente sulla tastiera gli accordi minori! Scarica ora il prontuario degli accordi che ti ho promesso!

Se vuoi imparare a suonare il pianoforte con lezioni pianoforte completamente gratuite clicca qui!

Condividi l’articolo se pensi che possa essere utile ai tuoi amici e parenti e commentalo sul blog!

A presto

Cristina – lezioni pianoforte,corso di pianoforte,corsi di pianoforte online, lezioni di pianoforte,imparare a suonare il pianoforte

 PS.   Visita il mio nuovo blog sul pianoforte! 

******************************
CORSI MULTIMEDIALI DISPONIBILI
******************************

CORSO BASE

http://www.corsidipianoforte.com/suonaprimamelodia/

CORSO AVANZATO
http://www.corsidipianoforte.com/suonamelodiepopolari/

PIANOEXPERIENCE
www.pianoexperience.net

100_1636

Come affrontare le battute difficili [PARTE 7]

L’ultima parte di questa seire di 7 articoli dedicati esclusivamente al metodo più proficuo per imparare a suonare il pianoforte parla di come poter affrontare le battute difficili all’interno di un brano musicale.

Ogni brano musicale ha un’inizio uno svolgimento e una fine, proprio come se fosse un vero e proprio linguaggio, cosa che la musica è. Ora ti spiego perchè ho fatto questa premessa.

All’interno di un brano musicale inevitabilmente si va incontro a battute che presentano una maggiore difficoltà tecnica che bisogna risolvere.

La prima cosa da fare quando si incontrano le battute difficili è intanto non demoralizzarsi poi in pratica stiduarle rigorosamente a mani separate. In effetti, e forse rischio un pò di essere ripetitiva ma non è questa la mia intenzione :) , vorrei solo portare più volte la tua attenzione su questo modo di studiare che è fondamentale.

Cerchiamo subito di individuare la giusta sezione “difficile” e vediamo da quante battute è formata. Ammettiamo che siano 10 battute, prendiamo la prima e analizziamola come accordi, alterazioni, intervalli, tempo e tutto ciò che riguarda prettamente la teoria musicale.

A differenza di quello che ho scritto nella sesta parte di questi 7 articoli, la cosa fondamentale nello studiare le battute difficili è analizzarne la struttura da subito.

Quindi, presa la prima battuta, vediamo come è strutturata, accertiamoci che le note siano giuste, vediamo quali alterazioni ci sono e facciamole correttamente, analizziamo gli intervalli e vediamo se si presenta qualche salto particolarmente ampio, vediamo se ci sono degli accordi particolarmente difficili, magari con più note o più alterazioni.

Guarda bene anche le tonalità e cerca di rispettare correttamente il tempo e per fare questo ti consiglio di solfeggiare la battuta almeno una volta se non sei sicuro.

Subito dopo scriviamo la diteggiatura del brano sullo spartito, scrivere la diteggiatura è importantissimo perchè è quella che guida le dita che, una volta acquisita la diteggiatura stessa, andranno da sole. Provare per credere :) Non fare l’errore di omettere la diteggiatura e di cambiarla sempre perchè facendo così farai una gran confusione nel senso che sarai tu stesso poi a confonderti le idee.

Fissata la diteggiatura studia prima la mano destra e poi aggiungi la sinistra. Infine metti le mani insieme e studia in un primo momento lentamente, poi accelera la battuta finche la sai bene, puoi anche permetterti di suonarla per un periodo anche più veloce del suo tempo.

Successivamente ripeti solo questa battuta più volte, finchè ti entra nelle dita. Studiare in questo modo ha il vantaggio non comportare grosse conseguenze nel caso non la si studi correttamente, certamente bisogna fare attenzione a studiare correttamente ma essendo un passaggio molto breve ti accorgi presto se hai sbagliato qualcosa e quindi puoi correggerti subito.

Infine, dopo aver acquisito una battuta studia la successiva e agganciala alla precedente fino a che arrivi a saper suonare tutta la serie delle battute che compongono la sezione difficile. Arrivato a questo punto ripeti più volte la sezione difficile e integrala poi con tutto il resto del brano. Questo vale per tutte le sezioni più complesse che troverai.

Concludendo……..

  1. studia bene le note, le alterazioni, gli intervalli, gli accordi e tutto il resto a mani separate
  2. scrivi la diteggiatura sulla partitura
  3. prova le mani separatamente
  4. unisci le 2 mani
  5. ripeti più volte il passaggio difficile
  6. aggiungi le altre battute difficili

Commenta l’articolo se ti è piaciuto e condividilo su facebook!

Cristina

******************************
CORSI MULTIMEDIALI DISPONIBILI
******************************

CORSO BASE

http://www.corsidipianoforte.com/suonaprimamelodia/

CORSO AVANZATO
http://www.corsidipianoforte.com/suonamelodiepopolari/

PIANOEXPERIENCE
www.pianoexperience.net