I 3 strumenti per imparare a suonare il pianoforte da autodidatta

Dopo aver letto questa pagina su come imparare a suonare il pianoforte da autodidatta conoscerai i 3 passi che ti servono per iniziare a suonare il piano da subito. Ti raccomando di leggere tutto l’articolo perchè al termine troverai un bonus davvero speciale e utile per te!

La maggior parte di coloro che desiderano iniziare a suonare il pianoforte cominciano a spendere tanti soldi o in costose lezioni private o in corsi che non portano loro alcun frutto. Proprio per questo motivo ho scritto questo articolo che ti spiegherà come iniziare a suonare il pianoforte in modo semplice e immediato.

Mi chiamo Cristina Regestro e mi sono diplomata al conservatorio “N. Paganini” di Genova. Nel mio percorso ho imparato come rendere più semplici e immediate azioni che richiedono tempo e competenza. Nella pratica, spiego come poter iniziare a suonare il pianoforte e la tastiera senza dover aspettare anni nel veder risultati compiendo semplici azioni quotidiane.

Il metodo che ti sto per mostrare ha aiutato centinaia di persone ad iniziare a suonare il pianoforte da zero e raggiungere ottimi risultati.

Ecco alcune testimonianze dei miei allievi:

“Fin da piccola nutro un forte interesse verso la musica classica, in particolar modo per il pianoforte, mi sarebbe piaciuto poter trasformare questo mio interesse in qualcosa di più costruttivo come imparare a suonare il piano. Purtroppo a causa degli impegni lavorativi e scolastici non ho avuto l’opportunità di dedicare abbastanza tempo e per questo ho deciso, a malincuore, di lasciare le lezioni. Cristina mi ha messo subito a mio agio, è stata molto paziente e competente. Le sue lezioni sono state sempre molto dettagliate e con la sua premura è stata in grado di infondermi la giusta sicurezza per approcciarmi al mondo della musica. Nonostante le poche lezioni che ho nuovamente dovuto terminare per motivi di studio ho fatto tesoro di un po’ tutto quello che mi ha insegnato, le basi del piano.”

“Ho iniziato a studiare pianoforte in una Scuola di Musica che mi ha dato delle ottime basi e di cui sono realmente soddisfatto. Facendo però i turni sul lavoro il mio orario non era più compatibile con quello della scuola per cui ho dovuto rivolgermi ad un insegnante privato. Cercando su internet ho visto un annuncio di Cristina, un’insegnante diplomata in pianoforte, e ho deciso di provare e devo dire che fin da subito mi sono trovato a mio agio anche perchè ho trovato una persona umanamente molto valida che mi ha aiutato da subito a modificare qualche difetto tecnico che avevo. Inoltre ho riscontrato in questa persona molta precisione e cura dei particolari soprattutto a livello musicale e finalmente sono riuscito a suonare il mio primo brano da cima a fondo in un tempo relativamente breve. Ho anche consigliato questa persona ad un’amica intenzionata a studiare pianoforte.” Leggi altre testimonianze su come imparare a suonare il pianoforte da autodidatta.

Ecco 3 passi per imparare a suonare il pianoforte da autodidatta

1. Saper leggere le note sul pentagramma

Come forse sai le chiavi musicali sono 7, ma noi ne utilizziamo 2 in particolare: la chiave di violino e quella di basso che vengono poste all’inizio del pentagramma. A seconda della chiave che viene utilizzata, le note pur avendo la stessa posizione in presenza di tutt’e due, hanno un nome differente.

Per farti un esempio pratico, immaginiamo che io stia leggendo un do situato nella chiave di violino. Se al posto di della chiave di violino ci fosse quella di basso, la stessa nota, nella stessa posizione sul pentagramma, avrebbe un nome differente. Proprio per questo motivo è bene fare sempre attenzione alla chiave in cui si legge e al nome e posizionamento delle note rispetto a quella precisa chiave.

Il mio consiglio è quello di imparare bene a leggere le note in chiave di violino, successivamente quelle in chiave di basso, per poi esercitarsi successivamente a leggere le note nelle due chiavi contemporaneamente.

2. Saper riconoscere le note musicali sulla tastiera

Il secondo passo consiste nel saper riconoscere le note che sai leggere sul pentagramma anche sulla tastiera.

La tastiera è costituita come certamente saprai da una successione di tasti bianchi e neri. Questi ultimi si succedono in modo regolare a gruppi di 2 e 3, solo in 2 posizioni il tasto nero non è presente, esattamente tra il mi e il fa, e tra il si e il do. Una volta che hai imparato la posizione della nota in corrispondenza del tasto replichi per tutto il resto della tastiera.

E’ molto importante aver presente che le note scritte sul pentagramma hanno un’altezza precisa, per cui per esempio un do scritto in una posizione specifica nel pentagramma corrisponde ad un tasto, un do scritto in un’altra posizione ad un altro tasto. Faremo poi esempi ancora più pratici.

Per iniziare basta conoscere le classiche note che si leggono comunemente sul pentagramma e applicarle al centro sulla tastiera.

3. Avere un pianoforte o una tastiera

Per suonare nel concreto è necessario procurarsi un pianoforte o anche semplicemente una tastiera. Molte persone mi chiedono se per iniziare a suonare il pianoforte basti semplicemente una keyboard e la risposta è affermativa. Io per esempio ho cominciato su una Bontempi, una tastiera molto semplice ma completa. Se opti per una tastiera è necessario che quest’ultima abbia almeno 4 ottave in modo che tu possa accompagnare la melodia con la mano sinistra in modo agevole.

Avere lo strumento musicale a portata di mano rappresenta un elemento molto importante per iniziare a suonare il piano anche perchè ti permette di approcciare subito allo strumento ad orecchio, tecnica importantissima per iniziare a suonare melodie semplici senza avere doti tecniche particolari.

E’ però anche importante capire che per suonare in modo consapevole, quindi per avere il controllo su ciò che si fa, è necessario sapere leggere le note sul pentagramma e saperle riprodurre sulla tastiera nel modo corretto.

In conclusione molte persone non sanno davvero come fare per iniziare a suonare il pianoforte in modo semplice e veloce. A questo c’è la soluzione in 3 passi che ho condiviso con te che ti dà gli strumenti che ti servono per iniziare a suonare qualche melodia sulla tastiera in breve tempo.

Ecco i 3 passi riassunti se vuoi imparare a suonare il pianoforte da autodidatta:

  1. Impara a leggere le note sul pentagramma
  2. Impara a riconoscere le note musicali sulla tastiera
  3. Procurati un pianoforte o una tastiera

Ecco il bonus promesso: in questo video condivido con te un video che ti spiega come iniziare a suonare anche se non hai competenze tecniche e conoscenze specifiche:

Clicca qui e ricevi altri 5 video gratuiti per imparare a suonare la tua prima melodia

Questo articolo ha richiesto tempo e lavoro, se ti piace e credi possa essere utile condividilo con i tuoi amici, mi aiuterai.

Al pianista che è in te!

Cristina

Share this article

Comments are closed.